Fucile antico Steyr Mod. 1886 Kropatschek cal. 8x60R matr. M721

630,00

Per l'acquisto di questo Articolo Richiedi Informazioni

    Il tuo nome (richiesto)

    La tua email (richiesto)

    Il tuo messaggio

    Disponibile

    Categoria:
    Descrizione

    Descrizione

    Alfred Ritter Von Kropatschek (1838-1911) è ritenuto come una delle menti più produttive nel mondo delle armi a retrocarica con possibilità di fuoco ripetuto, specialmente per quanto riguarda lo sviluppo di un fucile con caricatore tubolare. Durante la sua lunga vita al servizio dell’Impero, come Ispettore Generale della Artiglieria Austro-Ungarica, venne trasferito da una posizione chiave all’altra per tutto il territorio imperiale. Molte nazioni lo premiarono per il suo contributo sulla ricerca e lo sviluppo delle armi: Turchia, Svezia, Germania, Russia, Portogallo, Prussia, Romania e Francia. In patria fu decorato Cavaliere dell’Ordine di Leopoldo. Si ritirò dal servizio attivo nel 1907, dopo aver indossato per 40 anni la divisa, e morì all’età di 69 anni nel 1911. Il fucile Kropatschek Modello 1886 ha un sistema ad otturatore girevole scorrevole con serbatoio tubolare, con la capienza di otto colpi e con  “cut-off” per permettere la ricarica di un colpo singolo attraverso la disconnessione  del serbatoio. Questo fucile fu ordinato dallo Stato Maggiore Portoghese in sostituzione del fucile Guedes Mod.1885, progettato dall’ufficiale Luìs Guedes Dias e prodotto dagli Arsenali di Steyr. La Steyr ricevette l’ordinativo per un nuovo  fucile con sistema Kropatschek che utilizzasse il calibro 8x60R caricato a polvere nera e palla blindata ogivale. Venne acquistato nelle configurazioni di fucile lungo, carabina e moschetto. In totale furono consegnati 49.000 fucili, 4.800 carabine per la Tesoreria Reale e 4.000 Moschetti. Arma proveniente da collezione in ottime condizioni generali è completo di cinghia coeva. Arma antica.